Contributo eliminazione barriere architettoniche

  • Servizio attivo

La Regione Toscana, attraverso il Comune di residenza, consente di richiedere e ottenere un contributo per l’abbattimento delle barriere architettoniche e opere connesse.


A chi è rivolto

Il contributo per l’abbattimento delle barriere architettoniche è un contributo regionale finalizzato alla realizzazione di lavori ed opere strutturali destinate ad eliminare le barriere architettoniche presenti nelle civili abitazioni, ivi incluse le pertinenze, e nei condomini dove sono presenti persone disabili.

Come fare

La persona non deambulante con disabilità totale o persona con menomazioni o limitazioni permanenti di carattere fisico, sensoriale o cognitivo, o coloro che esercitano la tutela, la potestà ovvero l'amministrazione di sostegno.

La richiesta di contributi per interventi all’interno dell’abitazione in locazione, deve essere accompagnata dal consenso espresso da parte del proprietario dell’immobile.

Nel caso in cui i lavori siano da effettuarsi in parti comuni è necessaria l’autorizzazione da parte dell’assemblea condominiale.

Cosa serve

La domanda, redatta in bollo (€ 16,00) deve essere compilata su apposito modulo regionale disponibile presso l’Ufficio di riferimento del Comune ove i soggetti legittimati hanno la residenza anagrafica o può essere scaricata dal file sotto allegato.

La domanda deve essere corredata della documentazione prevista con l’indicazione delle opere da realizzare, delle attrezzature da acquistare e da installare, del relativo preventivo di spesa, allegando altresì apposita dichiarazione attestante che, alla data di presentazione della domanda, i lavori non siano avviati o realizzati.

Il disabile deve risiedere nell'immobile in cui devono essere effettuati i lavori, o risiedervi entro tre mesi dal momento della comunicazione del Comune dell’ammissione al contributo quale beneficiario. Possono accedere al contributo solo persone in possesso del verbale di invalidità e del verbale legge n.104/92.

Domanda abbattimento barriere architettoniche.

  • Alla domanda devono essere allegati: - Copia documento di identità in corso di validità - Copia conforme del certificato rilasciato dall’autorità competente attestante che il richiedente è persona non deambulante con disabilità totale, ovvero attestante la menomazione o limitazione permanente di carattere fisico o di carattere sensoriale o di carattere cognitivo del richiedente - Preventivo di spesa e progetto dettagliato relativi alle opere edilizie direttamente finalizzate all’eliminazione delle barriere architettoniche (art. 9 del regolamento) - Preventivo di spesa e documentazione tecnica relativi all’acquisto e all’istallazione di attrezzature finalizzate all’eliminazione delle barriere architettoniche (art. 10 del Regolamento) - Dichiarazione che attesta che i lavori non siano stati avviati o realizzati alla data di presentazione della domanda - Copia conforme dell’ultima dichiarazione dei redditi o CUD della persona disabile che chiede il contributo o del familiare che lo dichiara a proprio carico ai sensi dell’art. 12 del D.P.R. 917/1986 come modificato dal D. Lgs. n. 344/2003 Nel caso di richiedente diverso dal proprietario: - Consenso espresso da parte del proprietario dell’unità immobiliare alla realizzazione degli interventi (con allegato documento di identità) Nel caso in cui sia costituito un condominio (e gli interventi riguardino parti comuni): - Copia del verbale dell’assemblea condominiale dal quale risulti l’autorizzazione alla realizzazione degli interventi (con allegato documento di identità dell’amministratore) Nel caso in cui non sia costituito un condominio (e gli interventi riguardino parti comuni): - Autorizzazione scritta degli altri proprietari con relativi documenti di identità

Cosa si ottiene

Contributo eliminazione barriere architettoniche. L'erogazione del contributo economico avviene in misura non superiore al 50% della spesa effettivamente sostenuta e comunque fino a un massimo di € 7.500,00 per la realizzazione di opere edilizie e di € 10.000,00 per l’acquisto e l’installazione di attrezzature.

Tempi e scadenze

Per accedere al contributo la domanda deve essere presentata dal 1° gennaio al 31 dicembre di ciascun anno.

La verifica delle domande e della documentazione è svolta dalla Commissione Tecnica nominata con deliberazione della Giunta comunale n. 57/2005, della quale fa parte anche un medico legale.

L’Ufficio Comunale competente, entro il 31 marzo dell’anno successivo, formerà una graduatoria annuale dei soggetti che hanno presentato domanda sulla base dei criteri stabiliti dal regolamento della Regione Toscana n. 11/R del 3/1/2005. I tempi per la conclusione della procedura non sono esattamente quantificabili in quanto legati all’erogazione delle risorse da parte della Regione Toscana.

Procedure collegate

La domanda deve essere consegnata all’Ufficio Protocollo del Comune di Subbiano, Via Verdi, 9 ovvero trasmessa mediante posta elettronica certificata al seguente indirizzo mail Pec: c.subbiano@postacert.toscana.it

Accedi al servizio

Oppure, puoi prenotare un appuntamento e presentarti presso gli uffici.

Punti di contatto

Ufficio Protocollo

via Garibaldi n. 1 - 52010 Subbiano AR (sede provvisoria)

T +39 0575421749

elisabetta.granoetti@comune.subbiano.ar.it

pec: c.subbiano@postacert.toscana.it

Condizioni di servizio

Per conoscere i dettagli di scadenze, requisiti e altre informazioni importanti, leggi i termini e le condizioni di servizio.

Contatti

Argomenti:

Pagina aggiornata il 11/12/2023

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri