Sei qui: Home

Contributi per servizi educativi della prima infanzia 2017-2018

Por Fse 2014-2020, contributi per servizi educativi della prima infanzia 2017-2018. Bando rivolto ai Comuni della Toscana per sostenere la gestione, diretta e indiretta, dei servizi educativi e per l'acquisto di posti bambino presso strutture educative accreditate, a favore di bambini di 3-36 mesi di età.

pdf_logo_33Avviso

Logo-contributi

La finalità dell’intervento è promuovere e sostenere nel territorio regionale della Toscana l'offerta di servizi educativi per la prima infanzia (bambini di 3-36 mesi di età) anche per l'anno educativo 2017-2018 (settembre 2017-agosto 2018), investendo risorse pubbliche, per oltre 8,8  milioni di euro, su servizi di educazione ed accoglienza per l'infanzia di qualità e di tipo universalistico, a favore dei nuclei familiari con minori, anche al fine di favorire la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. 

Sono questi gli obiettivi della Regione Toscana con l'avviso pubblico per il sostegno dell'offerta di servizi per la prima infanzia (3-36 mesi di età) per l'anno educativo 2017-2018, approvato e pubblicato dall'ente con Decreto dirigenziale n. 5331/2017, nell'ambito del Por Fse 2014-2020.  asse B "Inclusione sociale e lotta  alla povertà" (priorità di Investimento B.2 - obiettivo specifico B.2.1 - azione B.2.1.2 - attività B.2.1.2.A).

Con il Decreto Dirigenziale n. 12605 del 31/8/2017 sono stati assegnati 11,5 milioni di euro in favore di 178 amministrazioni comunali, che entro il 7 ottobre 2017 dovranno trasmettere il progetto definitivo con l'indicazione delle modalità di utilizzo delle risorse regionali.

Il Comune di Subbiano risulta beneficiario di € 11.102,69, risorse della Regione Toscana e dell'Unione Europea finalizzate a migliorare e sviluppare i servizi di educazione ed accoglienza per l’infanzia di qualità a.e. 2017/2018.Il Comune di Subbiano ha effettuato la ricognizione fra i servizi educativi privati al fine di individuare dei servizi disponibili a vendere dei posti-bambino da assegnare e degli utenti che fossero interessati a beneficiare di risorse per posti-bambino.


Tali risorse saranno utilizzare per finanziare l’acquisto di posti-bambino presso le strutture per la prima infanzia accreditate individuate con atto determinativo n. 305/2017.